24 giugno 2009

In quei giorni

Mi sento strana, diversa, un po' nervosa, irritabile ed irascibile, con il terrore delle mutande sempre dietro l'angolo e con poco appetito.
Non ho più voglia di giocare e il mio sguardo assume quell'aria sveglia... da triglia bollita.

Sospiro e guardo gli uccellini.

Non posso fare a meno di pensare a lui e al giorno in cui lo vedrò.
Manca poco.
by Margot