05 maggio 2009

Samarcanda

Nella nostra splendida pineta succede anche questo...


"Fiumi poi campi poi l'alba era viola,
bianche le torri che infine toccò,
ma c'era tra la folla quella nera signora
stanco di fuggire la sua testa chinò.
Eri tra la gente nella capitale,
so che mi guardavi con malignità,
son scappato in mezzo ai grilli e alle cicale,
son scappato via ma mi ritrovo qua!"


"Corri cavallo, corri ti prego
fino a Samarcanda io ti guiderò,
non ti fermare, vola ti prego
corri come il vento che mi salverò
Oh oh cavallo, oh oh cavallo,
oh oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh"