16 gennaio 2008

Un cucciolo in casa

La mammina ha trovato questa vecchia foto e via andare con i ricordi... :)

Io da piccolina facevo tantissima pipì, in continuazione, e ricordo che la mammina era tanto disperata.
Facevo anche parecchi capricci per mangiare, malgrado la mia attuale forma a "mortadellina".
Malestri, non tanti, anzi diciamo che in casa sono sempre stata molto brava, mi piaceva togliere le etichette da tutte le pedane e tappetini, e se non ricordo male, le cose più "gravi" che ho combinato sono state di mangiare un angolino di una coperta e un morsino alla trapunta invernale.

Margot invece è stata un vero flagello. A parte le dosi industriali di urina, dai 5 mesi sino ad un anno di età, ne ha combinata una dietro l'altra.
Dalle meno gravi, come distruggere due trasportini, svuotare in continuazione il distributore dell'acqua (ci scavava dentro e riusciva a far uscire 3 litri di acqua), a quelle catastrofiche, come fare la pipì sul divano, mangiarsi un angolo della cucina e scavare un buco nel muro...

Per fortuna dopo l'anno di età, ha rimesso la testa a posto e ora si comporta come si deve (sperem).

E' proprio vero ogni cane ha il suo carattere, io ad esempio fuori casa, sono un terremoto... un "cane de furesta", mentre lei adesso è soprannominata la "cagnina dell'amore", tutte coccole e bacini.

E se il cucciolo da uno, passa a due, tre, quattro o più?!... AAAAAAAAAAAAAAHHHH!!!!!!!